Immaginario Cinema Mar Nero - Italia, Francia, Romania - 2008

Immaginario - Cinema, migrazione ed esilio

marnero

MAR NERO

Federico Bondi - 2008

L'idea del film,  racconta il regista,  prende  spunto da una esperienza personale, quella del rapporto tra  sua nonna, anziana signora dal carattere serio, rigido,  quasi cinico verso la vita e una giovane badante romena.

La narrazione ci porta, fin dall'inizio, a contatto con una realtà quotidiana, conosciuta direttamente o indirettamente. Quante volte, infatti, incontriamo anziane ed anziani signori in compagnia con giovani o meno giovani donne straniere. Li  incontriamo nei giardini pubblici, nei negozi, a passeggio lungo le strade. Li riconosciamo dal passo lento e spesso dagli sguardi vuoti e silenziosi. Non sempre infatti l'incontro di due solitudini, di due sradicamenti, permette un incontro vitale e trasformativo, come ogni esperienza relazionale dovrebbe poter essere.

Il rapporto di Angela, giovane ragazza romena arrivata in Italia per fare la badante a Gemma, una anziana signora, è la storia di un incontro vitale e trasformativo. Gemma è triste e arrabbiata: per la vecchiaia, per i dolori cronici che non l’abbandonano, per la solitudine, dopo la morte del marito. Angela  soffre per la povertà che l’ha portata ad emigrare, è triste per la lontananza dal suo paese, per la brusca interruzione dei suoi legami affettivi, per la fatica emotiva di trovarsi in un luogo straniero.

Ma è una persona giovane, fiduciosa verso gli altri e verso la vita. Il suo progetto è un progetto di vita: guadagnare i soldi per costruire una famiglia, per offrire a se stessa ed ai suoi figli un futuro. Ogni emigrazione si fonda su un progetto di vita.

La relazione tra Angela e Gemma permetterà un incontro affettivo, al di là delle differenze di lingua, di  età, di prospettiva di vita.  Si riconoscono nel dolore, nella paura, nella speranza. Si comprendono, si sostengono, dialogano. Potranno così trovare strade nuove per continuare la propria vita, rompendo quella solitudine in cui rischiavano di sprofondare.
film-patchwork

CONTEXTUS © 2009      |     All Rights Reserved

Webmaster: Gabriella Gallizia - Defence for Children International