Contesto economico

Paesi di Origine - Afghanistan

L'economia afghana, una tra le più povere del pianeta, risente del regime talebano, ed è stata profondamente sconvolta dall'inizio dell'ultima guerra ma anche dalle guerre che l'hanno preceduta. La scarsa crescita economica è in gran parte imputabile all’instabilità politica che ha profonde ripercussioni sullo sviluppo economico del paese ed ha portato alla crescita di un’economia illegale basata sul commercio di oppio. La produzione di oppio, da sola, fornisce infatti il 40% del totale del PIL del paese. Al di fuori della 'narco-economia', l'economia è in gran parte di sussistenza agraria. La struttura economica del Paese è infatti costituita per il 32% dal settore agricolo (tra cui va inclusa la produzione illegale dell’oppio, che nel 2005 ha raggiunto le 4.500 tonnellate), per il 28% dal settore industriale e per il 39% dal settore dei servizi.

La modernizzazione del settore agricolo e l'attrazione di investimenti esteri diretti è essenziale per una crescita economica sostenuta di lungo periodo, così come lo sviluppo del capitale umano.

Per approfondimenti in merito alla situazione economica afghana è possibile consultare i seguenti  siti internet:

Cooperazione italiana allo sviluppo

Osservatorio di politica internazionale, “Afghanistan, le sfide dello sviluppo e le alternative all’economia illegale dell’oppio”

 

 

Paesi di origine e transito

Prime informazioni e link per approfondire la conoscenza dei contesti di provenienza e di passaggio

CONTEXTUS © 2009      |     All Rights Reserved

Webmaster: Gabriella Gallizia - Defence for Children International