Paesi Schede paesi di origine Eritrea Situazione politica

Situazione politica

Paesi di Origine - Eritrea

Dopo due anni di guerra, le prospettive di una vera pace fra Etiopia e Eritrea non sembrano pienamente assicurate, nonostante le tregue periodiche nei combattimenti, i negoziati o i “cessate il fuoco” strappati dall’Organizzazione dell’unità africana (OUA). Altrettanto illusoria appare la «pace» firmata ad Algeri il 18 giugno 2000 (Le Monde Diplomatique).

Per quanto riguarda il livello di democrazia del regime di Afewerki, l’elezione del 1993 rimane ancora l’unica organizzata nel paese, visto che le consultazioni previste per il 2001 sono state rimandate a data da destinarsi e il PFDJ (People’s Front for Democracy and Justice) del Presidente continua a essere l’unico partito legale.

La continuazione dello stato di guerra, che formalmente non si è ancora conclusa visto che nessun trattato è stato firmato tra Eritrea ed Etiopia, favorisce Afewerki che può permettersi di lasciare solo margini estramemente ridotti all’opposizione politica, ridotta a proseguire le proprie battaglie dall’estero.

Secondo il rapporto del 2009 dell'Osservatorio per i Diritti Umani, accanto alle pratiche di corruzione che prevalgono nei diversi settori della pubblica amministrazione, la carderazione arbitraria è ampiamente diffusa nel paese. Individui che rappresentano un rischio per la sicurezza del paese vengono reclusi per tutto il tempo in cui sono percepiti, da ufficiali e dirigenti di governo, come una minaccia al regime (HUMAN RIGHTS WATCH 2009).

Ulteriori approfondimenti e notizie di attualità sul contesto politico eritreo sono disponibili (in lingua francese) nell'archivio di Le Monde Diplomatique, al seguente indirizzo 

 

Paesi di origine e transito

Prime informazioni e link per approfondire la conoscenza dei contesti di provenienza e di passaggio

CONTEXTUS © 2009      |     All Rights Reserved

Webmaster: Gabriella Gallizia - Defence for Children International