Arte e cultura

Paesi di Origine - Nigeria

Questo Paese ha dato i natali a premi Nobel come Wole Soyinka (un poeta e drammaturgo nigeriano, considerato uno dei più importanti esponenti della letteratura dell'Africa sub-sahariana, nonché il maggiore drammaturgo africano) o Ken Saro Wiwa (profeta non-violento dei diritti del popolo Ogoni contro il controllo delle compagnie petrolifere sul delta del Niger) o artisti famosi come Fela Kuti (inventore del ritmo afro beat) o Sunny Ade (esponente di grande fama della Yoruba Nigerian Jùju music, un pioniere della moderna musica mondiale).

I nigeriani stanno dando prova di grande dinamismo, come attesta lo sviluppo della  produzione e della commercializzazione di home video. Nollywood, così è stato soprannominato il fenomeno cinematografico, spesso in digitale, sempre a bassissimo budget, impostosi tra Nigeria e Ghana negli ultimissimi anni. L'industria di Lagos produce film a una rapidità impressionante, con guadagni che vanno dai cento ai seicento milioni di dollari all'anno. I temi trattati sono lontani dall'occidentalizzazione imperversante, a metà tra quelle statunitensi e quelle tipiche del cinema indiano: amore, crimini, rapimenti. Si tenta di privilegiare aspetti culturali tipici della vita africana,  fino a oggi rimasti nel silenzio.  La poligamia, la magia nera e il cannibalismo occupano gli schermi senza tabù. In tutte le trame - che siano storie poliziesche o sentimentali - sortilegi, riti e poteri ultraterreni non mancano mai.  Accanto a questi temi, un altro si sta affermando con grande forza, ed è quello di portare sullo schermo la vita degli individui affetti da nanismo o di bassa statura. Anche questo tema molto centrale nell'entertainment di matrice africana. Ojo Adebayo, un attore di un metro, spera un giorno di trovare successo a Hollywood, ma per adesso si accontenta di vendere il suo ultimo film per le trafficate strade di Lagos.  Il suo ultimo film, The Kingdom, non è che uno dei 2.500 che dovranno essere prodotti dagli studios nigeriani quest’anno.

Per quanto riguarda invece la letteratura nigeriana, a questo link, sito dedicato all’Africa e ai popoli africani in Italia, si possono trovare numerosi libri scritti da autori nigeriani e non.

Tra i più interessanti, il libro “Il bevitore di vino di palma” di Tutola Amos, appartennte alla tribù Yoruba, e ritenuto uno dei più grandi scrittori africani. Altro libro di particolare interesse, che tratta temi come quello della corruzione e della dittatura, è “Viandanti della storia”, di Chebe Chinua.

 

Paesi di origine e transito

Prime informazioni e link per approfondire la conoscenza dei contesti di provenienza e di passaggio

CONTEXTUS © 2009      |     All Rights Reserved

Webmaster: Gabriella Gallizia - Defence for Children International